‘Da qualche parte, Pier Paolo…’ Fallaci scrive a Pasolini

Così comincia la lettera, datata 14 novembre 1975, a cui Fallaci affida la ricostruzione dei momenti in cui riceve la notizia della morte di Pasolini. La scrittrice fiorentina è stata la prima a non credere che l’unico responsabile per la morte dell’amico scrittore fosse solo quel ragazzo.

Di seguito, le parole struggenti che chiudono la missiva:

‘Dissero che da lontano non sembravi nemmeno un corpo, tanto eri massacrato. Sembravi un mucchio d’immondizia e solo dopo che t’ebbero guardato da vicino si accorsero che non eri immondizia, eri un uomo. Mi maltratterai ancora se dico che non eri un uomo, eri una luce, e una luce s’è spenta?’

(Oriana Fallaci a Pasolini, lettera datata 14 novembre 1975, da ‘La paura è un peccato’, Rizzoli, 2016)

Annunci