Un caffè in compagnia dei gatti: l’Espai de gats di Barcellona

Ieri sono tornata a casa con una sensazione di calma impagabile.

Ho festeggiato Halloween concedendomi una visita, da tempo pianificata, all’Espai de Gats di Barcellona, un bar sui generis dove è possibile coccolare dei gattoni e familiarizzare con loro in vista di una eventuale adozione. Sono stata accolta dal sorriso delle volontarie e da svariate codine (o mezze codine).

L’idea viene da un gruppo di volontari* che si dedicano alla salvaguardia dei gatti.

Poiché i rifugi sono spesso sovraffolati e non sono tradizionalmente un bel posto, i-le volontari* hanno pensato di allestire questo spazio molto accogliente, nel pittoresco quartiere di Gràcia, dove si può sorseggiare una bevanda calda e gustare un’ottima merenda vegan circondat* da gatte e gatti. Ieri erano presenti 14 esemplari di cui due partiranno presto alla volta di una nuova famiglia.

img_0834La gestione delle visite è ben organizzata: perché l’incontro sia piacevole per animali e umani, bisogna prenotare in anticipo in modo che il locale non risulti mai sovraffollato, inficiando l’intimità umano-felina; ogni tavolo è dotato di un simpatico ‘menù’ d’istruzioni: non fare troppo rumore, non svegliare il gatto che dorme, non dargli cibo, e inoltre ci sono le schede dedicate a ogni gatto, in modo da conoscerne la storia e il carattere.

L’ambiente è a misura di gatto (con giochini, cucce artigianali bellissime) e di umano, minimalista ma caldo, impreziosito da una bibliografia di base sul gatto e da vetrine conIMG_0821.jpg gadget. La visita include anche un rinfresco. Ieri ho assaggiato un tè chai, un rustico e una cup cake vegan che erano squisiti.

Il costo della visita dipende dal tempo che si intende trascorrere con l’allegra compagnia (tutte le informazioni, in catalano, castigliano e inglese sono disponibili sulla pagina web, da cui si attiva la prenotazione).

L’incontro – già di per sé piacevole – può essere il preludio per un’adozione ma anche un buon compromesso per chi non può adottare un gatto e quindi può godere della sua compagnia e allo stesso tempo supportare il progetto. Il ricavato del ‘gattobar’ finanzia le spese e la cura degli animali.

Inoltre, per certo, è possibile fare nuove amicizie umane.

Naturalmente, chi si aspetta di poter disporre di un gatto come vuole non conosce la natura dei gatti; voglio dire, anche io intimamente speravo di essere al centro dell’attenzione di Raffa, Nico, Reina, come in questa puntata di Scrubs…ma chi conosce bene i gatti sa che la loro indole libera li porta a fare esattamente quello che pare a loro: ricoprirti da attenzione o ignorarti, e giocando a simulare e dissimulare l’una e l’altra cosa. Ma è proprio per questo che li amiamo.

img_0829

Gatto che simula disinteresse

Personalmente, sono riuscita a strappare un paio di fusa dopo 90 minuti di estenuante corteggiamento, invece un gatto nero si è posato dall’inizio della visita sulle gambe di una ragazza e non si è più mosso; altri gatti hanno finto disinteresse per tutto quello che succedeva intorno ma hanno continuato a gironzolare tra un tavolo e l’altrIMG_0824.jpgo; altri ancora hanno dormito per tutto il tempo; una gatta, dall’alto del suo cuscino a forma di fiore, è stata l’oggetto di adorazione di una bambina che l’ha deliziata con coccole e croccantini (forniti rigorosamente dalle volontarie).

Ma anche nella falsa indifferenza gattesca il divertimento è comunque assicurato, per esempio, dalle facce di passanti umani e canini che si paralizzano ammaliati davanti alla vetrina per scrutare il benessere profuso al di là del vetro!

L’iniziativa dell’Espai lavora a favore degli animali e fornisce la cornice ideale per un po’ di per therapy fai-da-te!

Grazie!

IMG_0806.jpg

Che paura!

IMG_0807.jpg

IMG_0817.jpg

img_0832

Il mostro gli fa un baffo al gatto (soprattutto se c’è del cibo intorno)

img_0839

Io decisamente non posso entrare

img_0822

La reazione dei passanti

img_0827

Preparativi

IMG_0828.jpg

IMG_0804.jpg

IMG_0840.jpg

IMG_0835.jpg

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...