#Boschi parla di “figlia, madre, sorella” uccise e consiglia di parlarne nelle parrocchie

Al di là del Buco

boschi

La Ministra Boschi, ora con delega alle pari opportunità, più volte sollecitata a prendere posizione contro il femminicidio, ha finalmente detto la sua. A richiedere la sua attenzione un bel po’ di femministe old style che vorrebbero ulteriori aggravanti e pene carcerarie, poi ci sono i centri antiviolenza che da almeno un paio di governi provano a capire in quali tasche finiranno i milioni dedicati, a parole, ad un presunto – perché solo sulla carta – piano antiviolenza. Riassunto delle puntate precedenti: il regolamento di distribuzione di quel denaro, deciso da una sorta di gruppo istituzionale sotto l’ala del ministro dell’interno e di una capo dipartimento per la “violenza sulle donne”, è stato fatto senza l’accordo e la partecipazione dei centri antiviolenza. Da quel che si sa quei soldi verrebbero elargiti a qualunque associazione a prescindere dal tempo di esistenza, dal livello di esperienza e dalla specificità dedicata alla prevenzione della…

View original post 1.090 altre parole

5 pensieri su “#Boschi parla di “figlia, madre, sorella” uccise e consiglia di parlarne nelle parrocchie

  1. non va mai bene nulla. Boschi ha dato la risposta che ci si attendeva: ha parlato di figlie e sorelle pensando alle famiglie delle vittime e non per inchiodarle al ruolo familiare. Parla di parrocchie ma anche di centri sportivi e associazioni..io odio le religioni monoteiste le considero parte del problema anche rispetto al femminicidio, non amo le parrocchie, le moschee e le sinagoghe ma se anche in quei luoghi si inizia a parlare contro la violenza sulle donne non è male

    • Ciao Paolo. Non è vero che non va mai bene nulla, ci sono persone capaci di pensare e dire cose adeguate, non è questo il caso. Grazie per la tua riflessione e un saluto

      • ci sono state molte lettere pubbliche che hanno chiesto alla Boschi di parlare del femminicidio in qualità di ministro con delega alle Pari Opportunità e di dire cosa intende fare il governo bè la Boschi ha risposto, si può criticare (va detto che per alcuni Maria Elena Boschi è criticabile qualunque cosa dica e faccia) ma al netto di una certa retorica democristiana (ma non bigotta) che non mi piace, a me sembra che abbia scritto anche cose condivisibili (“dobbiamo cominciare dalle scuole”, “è un problema che ci riguarda tutti. Donne e uomini”)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...