La costa di Carovigno (Br): un merdoso caso italiano

leonardopalmisano

Immagine

 

È possibile invertire i cicli naturali, quelli tanto cari alla poesia e alla letteratura in genere? Sì, si può, non si dovrebbe ma lo si fa. Lo si fa ogni volta che un oggetto prodotto dall’intelligenza della chimica (amianto, plastica, cemento, carta, ecc.) affossano la vitalità della natura e non le concedono più ossigeno, acqua, flora e fauna.

 

 Immagine

È possibile ribaltare il buon senso civico? Sì, si può, non si dovrebbe ma lo si fa. Lo si fa ogni volta che un’amministrazione comunale non libera la natura da questi intasamenti.

 Immagine

È possibile costruire ricchezza sulla mortificazione della natura? Sì, si può, non si dovrebbe ma lo si fa. Lo si fa ogni volta che s’indossa la maschera del naturalismo sul volto spietato del menefreghismo. Tanto i turisti ci vengono lo stesso. Ma ne siamo così sicuri?

 

La costa di Carovigno (Specchiolla, Morgicchio, Pantanagianni) è un…

View original post 37 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...